1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro PDF Stampa

ANMIL – Associazione Nazionale fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro 70a Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro




Roma, 11 ottobre 2020


Anche quest'anno l'ANMIL ha celebrato la Giornata Nazione per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro. Un faro su quella che è stata definita "una piaga sociale".

Nei primi otto mesi dell'anno calano le denunce complessive di infortunio anche a causa del blocco di molte attività con il lockdown mentre crescono i casi mortali. I dati parziali (INAIL) rilevano che le denunce di infortunio complessive sono state nel periodo 322.132 (-22,7%) le denunce di casi mortali sono state 823 con un aumento del 20,1% , un ruolo determinante lo ha avuto l'epidemia da Covid-19.
Pur nella provvisorietà dei numeri, - si legge -il dato relativo ai casi mortali "evidenzia già un aumento di 138 casi rispetto ai 685 registrati nello stesso periodo del 2019 (+20,1%).

Fonte: INAIL


Il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella:


“Rivolgo un cordiale saluto agli organizzatori e a tutti i partecipanti a questo appuntamento, che ci deve far riflettere sull’importanza della sicurezza sui luoghi di lavoro, per trovare soluzioni condivise ed efficaci in termine di prevenzione degli infortuni”. È il messaggio che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al presidente ANMIL, Zoello Forni, in occasione della 70ª edizione della Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro che quest’anno ricorre l’11 ottobre sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio della Rai, che ha inteso garantire il pieno sostegno delle testate giornalistiche.

Preleva il messaggio integrale  del Presidente della Repubblica in formato pdf


Fonte: www.anmil.it